7° Coppa Mariko, 19 Dicembre 2015

12459807_543280975854057_1902791234_n

Nella giornata di sabato 19 dicembre un gruppo ARK è partito alla volta di Firenze per partecipare alla 7a edizione della Coppa Mariko, evento puntualmente organizzato dal Koshikan di Angela Papaccio ogni sabato prima di Natale e che si contraddistingue per la componente goliardica, poiché è permesso gareggiare con zekken di fantasia creati ad hoc e tifare a gran voce durante lo shiai. Il gruppo è formato da Mauro Battaglioni, Maurizio Ricci, Gennaro Lapadula, Enrico Rinaldi, Flavio Corniola e Fiammetta Gualtieri, con l’aggiunta di Cristina Di Giorgi dell’Ichi Juku. La partenza è prima dell’alba, l’inizio della competizione fissato per le 10. Un totale di dieci squadre, di cui nove da tre e una da due, si sfideranno raggruppate in due poule da 3 e una da 4. Battaglioni, Lapadula e Rinaldi formano la squadra denominata “Tappa No Kai”, in onore di un altro membro ARK (Marco ‘Tapparella’ Vitali, rimasto peraltro a casa). Ricci, Gualtieri e l’innesto Di Giorgi gareggiano invece sotto il nome “La Disperata”, mentre Corniola fa parte di una squadra mista che purtroppo manca del terzo elemento, e quindi l’unica compagna è Sonia Yang del Koshikan. Ciascuna squadra è stata inserita in una poule differente. Tra gli avversari, di mista provenienza, presenti in gran numero ovviamente i padroni di casa e ospiti dell’evento, poi membri del Muganokai di Livorno, del Musokan Bologna, dello Shingen Fano e del Lambrate Kendo Club. Tappa No Kai e La Disperata superano le rispettive poule e approdano alle fasi successive, mentre la rimaneggiata squadra di Corniola non riesce a emergere sulle altre. Ricci e compagne dovranno purtroppo arrendersi ai quarti contro l’I Team 74, mentre il Tappa No Kai prosegue battendo il Muganokai ai quarti per poi superare lo Shingen Fano nella semifinale. La finale è con il Musokan Bologna, sul quale riesce meritatamente ad avere la meglio grazie alla vittoria per 2-1 di Battaglioni contro Gardin, il pareggio 0-0 di Rinaldi con Zioutas e la vittoria per 2-0 di Lapadula su Demarchi. Trasferta vittoriosa, dunque, che vede tornare tre dei nostri con la medaglia d’oro, primo successo ARK in questa competizione. Arrivederci al prossimo anno.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...