24-26 ottobre – esami CIK / EKF – Stage

I giorni 24, 25 e 26 ottobre si sono tenuti presso il centro sportivo “Novarello Villaggio Azzuro” gli esami CIK – EKF di Kendo da 1° Kyu a 7° Dan e il relativo stage di preparazione.

La delegazione AJKF era composta da Koji Kato (Kendo Hanshi 8° Dan), Kazuo Furukawa (Kendo Kyoshi 8° Dan), Masaru Yamazaki (Kendo Kyoshi 8° Dan). La partecipazione è stata impressionante: più di 200 kendoka hanno sostenuto gli esami di fronte a tre commissioni opportunamente formate per gestire al meglio la valutazione dei candidati.

Lo stage di preparazione dei maestri giapponesi si è soffermato soprattutto sullo studio del suburi e del kihon come fondamento per una reale crescita del kendoka nel lungo periodo. Si è tenuto a sottolineare infatti l’importanza di non “bruciare le tappe”, unita a un costante chek dell’impugantura, della postura e del movimento dei piedi ad ogni singolo suburi o tecnica di base, in maniera che la ripetizione ragionata dell’esercizio aiuti la successiva memorizzazione e integrazione dei movimenti in modo naturale. Si è fatta particolare menzione riguardo l’importanza di sviluppare gambe forti e la rilevanza che ha il non essere pigri durante la pratica, così che l’esercizio non sia una semplice ginnastica, ma una reale azione volta all’apprendimento del Kendo. Nello specifico molta enfasi è stata posta nello studio delle tecniche con bogu, anche tecniche complesse, prima applicandole in okuri-ashi per apprendere il giusto movimento delle gambe e del corpo, aggiungendo successivamente il fumikomi. Sulla stessa linea verteva la pratica dei Kata, con una parziale dimostrazione dei Kihon Keiko Ho, preliminari all’apprendimento dei Nihon Kendo Kata, ma assolutamente utili anche alla comprensione delle tecniche che verrano poi applicate con il bogu. I nostri kendoka che hanno partecipato all’evento sono Flavio Corniola e Gennaro Lapadula, per conseguire rispettivamente il primo kyu e il terzo Dan, Alessandro Molinari per il sesto Dan, e Danilo Di Pietro dell’associazione Gymseng, venuto anche lui a sostenere l’esame per il sesto Dan. Alla fine della manifestazione soltanto Corniola e Lapadula supereranno l’esame, al termine di una giornata dura e altamente selettiva per tutti. L’Accademia Romana Kendo tutta è orgogliosa e felice di annoverare tra i suoi praticanti un nuovo shokyu e un nuovo sandan, perchè questo ci fa ricordare che la strada intrapresa anni fa è quella giusta e che gli sforzi compiuti ogni giorno, il lavoro di gruppo, il sudore e la perseveranza sono determinanti per la realizzazione di risultati importanti, che la via che si sta seguendo è quella giusta, cosa che, oltre a gratificarci, ci riempie di gioia e ci spinge a voler superare i nostri limiti e a migliorare tutti assieme.

L’esperienza è stata positiva d’altronde anche per coloro i quali non hanno superato l’esame; infatti si sono potute comprendere bene le decisioni che hanno fatto la differenza tra una promozione e una bocciatura, soprattutto per quanto riguarda i gradi più elevati. Si evince, tra le altre cose, un’attenzione particolare delle commissioni all’espressione da parte del candidato di un corretto ki-ken-tai unito a un potente fumikomi, qualità ritenute imprescindibili per il superamento degli esami. Menzione a parte merita Donatella Castelli, che ha conseguito meritatamente il grado di settimo Dan di Kendo e alla quale vanno i nostri più sentiti e sinceri auguri.

10735832_351180951730728_1869418345_n

autoscatto dei protagonisti ARK

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...