Sul nome dell’Accademia

Visto che ce ne è stato chiesto il significato, riteniamo a questo punto utile ed interessante buttare giù due righe sul senso del nome della nostra Accademia di kendō e sulla sua traslitterazione in ideogrammi giapponesi.

Il nome “Accademia Romana” è stato scelto proprio a cagione della sua polisemanticità. Accademia, quindi, in quanto luogo adibito all’insegnamento: dal greco Akadémeia, nome del bosco, sacro ad Academo, dove Platone insegnava. Romana invece sia perché geograficamente sita in Roma ma, soprattutto, perché tendente ad uno stile “romano”. Stile che deve manifestarsi nella compostezza; nella cortesia; nel rispetto; nella virtus, non intesa come vuoto moralismo; nella costantia, quale incrollabile forza d’animo; nella fortitudo; nella disciplina; nell’humanitas, quale sviluppo delle qualità interiori; nella fides, quale fiducia nei propri sodali e fedeltà alla comunità; nella dignitas; nell’honestas; nell’humilitas, quale primo gradino essenziale sopra cui edificare il proprio percorso. Tutte caratteristiche al contempo patrimonio del mondo valoriale dei nostri avi, da cui discendiamo noi italiani moderni, così come pure caratteristiche imprescindibili e caratterizzanti della tradizione nipponica di cui la pratica marziale del kendō è forse una delle manifestazioni moderne più veraci e conformi.
Non dimentichiamo in ultimo che “Accademia Romana” fu anche la rinascimentale di Pomponio Leto.

Nella lingua giapponese invece il nome dell’Accademia viene reso come “ローマ剣道研修会”, per scelta del nostro shihan Masashi Chiba hanshi. Ossia “Roma (ローマ) Kendō (剣道) Kenshū (研修) Kai (会)”. Il significato recondito di “Kenshū-Kai”, così come spiegatoci dal M° Chiba, è “associazione per lo sviluppo della mente e del corpo tramite la pratica e lo studio delle arti marziali”. Quindi non semplicemente un club sportivo ma qualcosa che va oltre, che si occupa di formare un individuo sia interiormente che esteriormente.
Proprio ciò che viene esplicitato nel “Kendō no rinen”: “Il concetto del Kendo è disciplinare il carattere umano attraverso l’applicazione dei principi della Katana (spada)”.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in dojo e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Sul nome dell’Accademia

  1. kenzo ha detto:

    Ave Cesare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...